Chi siamo

bologna_cares_header

 

ASP Città di Bologna

ASP Città di Bologna, l’Azienda pubblica di servizi sociali e socio-sanitari della città, nasce il 1° gennaio 2014 dall’unificazione delle ASP Giovanni XXIII e Poveri Vergognosi, mentre il 1° gennaio 2015 si conclude il processo di unificazione con l’incorporazione di IRIDeS.

L’Azienda produce e gestisce i servizi sociali e socio-sanitari dedicati ai tre specifici target: Anziani, Minori, Adulti.

Servizi di sostegno agli Anziani:

  • Servizi residenziali e semiresidenziali dedicati alle persone non-autosufficienti;
  • Servizi di sostegno alla domiciliarità, percorsi di dimissioni protette di persone anziane da ospedale a domicilio.

Servizi per Minori e famiglie:

  • Servizio Sociale dedicato ai minori stranieri non accompagnati, minori vittime della tratta e non riconosciuti alla nascita;
  • servizio di accoglienza residenziale e semiresidenziale per minori e per madri con bambini;
  • centro per le famiglie.

Servizi per Adulti, con la gestione dei servizi di inclusione sociale rivolti:

  • al disagio adulto, singole persone adulte o nuclei familiari con scarsa autonomia e prive di reti significative;
  • alle nuove povertà, individui singoli e famiglie in stato di povertà;
  • all’immigrazione, mediante interventi a favore delle protezioni internazionali e la gestione delle strutture di accoglienza e di appartamenti per singoli e famiglie.

Il nucleo centrale degli interventi sulle protezioni internazionali è rappresentato dall’Unità Operativa Protezioni Internazionali che costituisce il servizio cittadino per la presa in carico e supporto alla richiesta di protezione e orientamento legale dei richiedenti e beneficiari di protezione internazionale presenti sul territorio.

L’Unità Operativa, inoltre, coordina e gestisce i servizi erogati nell’ambito del sistema di protezione per rifugiati e richiedenti asilo [SPRAR] del Comune di Bologna.

Dal 1° gennaio 2015 gestisce una struttura di accoglienza (CAS) dell’operazione Mare Nostrum in via del Milliario 28.

www.aspbologna.it

 

L’Arcolaio

Il consorzio di cooperative l’Arcolaio nasce nel 2010 dall’unione delle esperienze lavorative di tre cooperative sociali del bolognese e di un’associazione di volontariato, con l’obiettivo di integrare gli interventi educativi e socio-assistenziali in differenti settori a beneficio di persone fragili e vulnerabili.

L’Arcolaio presenta oggi un curriculum consolidato di attività e servizi rivolti a richiedenti asilo e rifugiati: una storia di impegno e professionalità ereditata in particolare dalla consorziata Arca di Noè che opera nell’ambito dell’accoglienza del progetto SPRAR di Bologna già dal 2008 e attualmente nella gestione delle accoglienze finanziate dalle Prefetture per l’operazione Mare Nostrum.

Consorzio l’Arcolaio è anche gestore dell’Albergo popolare Pallone, dell’Osteria la Buca del Pallone, della casa del riposo notturno Massimo Zaccarelli e di percorsi orientati all’autonomia in alloggi di transizione per nuclei familiari.

L’attenzione costante è alla tutela dei diritti umani fondamentali e alla promozione di una cultura dell’accoglienza.

www.arcacoop.com/

 

Lai-momo società cooperativa sociale

La società cooperativa Lai-momo da anni è impegnata in progetti di orientamento e integrazione di cittadini stranieri (corsi di italiano L2, sportelli informativi e di consulenza specialistica, progetti di sviluppo di comunità, attività laboratoriali, formazione degli insegnanti, dei mediatori linguistico-culturali e del personale delle amministrazioni locali…).

Accanto a questo è specializzata in attività di comunicazione, ricerca, assistenza tecnica e promozione culturale su vari temi dall’immigrazione e asilo alla cooperazione culturale con l’Africa, dall’integrazione europea all’educazione allo sviluppo.

Nello specifico i progetti del settore sociale sono orientati verso la promozione del benessere di individui e gruppi di origine straniera, in situazione di disagio sociale e hanno l’obiettivo generale di migliorare la qualità della vita delle persone e delle comunità.

L’approccio seguito si basa su un sostegno ai percorsi dei singoli e dei gruppi, in un’ottica sistemica e seguendo l’approccio centrato sulla persona e sulla relazione, prestando attenzione a tutti gli elementi che compongono le comunità e proponendo azioni di supporto dedicate a ciascuno.

Il settore sociale della cooperativa è strutturato in aree presidiate da coordinatori referenti di diversi progetti e da staff specifici di esperti impegnati nelle singole attività, strutturati in gruppi di lavoro multiprofessionali.

Lai-momo aderisce inoltre alla Rete Regionale Antidiscriminazione promuovendo l’informazione e la sensibilizzazione dei singoli e delle comunità e collaborando attivamente al sostegno alle vittime di discriminazione.

Lai-momo è socio fondatore della sede ASGI – Associazione Studi Giuridici Immigrazione della Regione Emilia Romagna, con la quale collabora da diversi anni.

Dalla sua fondazione Lai-momo è l’editore della rivista Africa e Mediterraneo.

http://www.laimomo.it/

 

Associazione MondoDonna Onlus

L’Associazione MondoDonna Onlus fornisce concreto aiuto e sostegno a donne, uomini e minori vittime di violenza, di stalking, di tratta, di grave sfruttamento e in condizioni di marginalità socio-economica.

Il suo principale obiettivo è fornire soluzioni di carattere psicologico e socio-culturale, di integrazione e di emancipazione economica.

MondoDonna si pone l’obiettivo di:

  • offrire servizi di eccellenza nella cura e accoglienza di nuclei di donne e minori e di donne e uomini richiedenti asilo;
  • ricercare un “obiettivo totale” di accoglienza e accompagnamento all’autonomia di soggetti svantaggiati, andando a disegnare innovative progettualità che abbraccino tutte le esigenze di queste persone.

È impegno costante dell’Associazione sostenere le ospiti e gli ospiti in un percorso di riappropriazione delle risorse personali, per far riconoscere loro il proprio valore e la propria forza, in un cammino di emancipazione non assistenzialistico.

www.mondodonna-onlus.it/

 

Camelot – Officine Cooperative

Camelot è una cooperativa che offre servizi in ambito educativo, interculturale e per la coesione sociale, attiva nei territori di Ferrara e Bologna per favorire l’inclusione e l’autonomia delle persone in difficoltà attraverso percorsi di rilancio sociale e inserimento lavorativo.

Camelot dispone di un gruppo dirigente giovane che, con competenza e specifiche professionalità, assicura ogni giorno servizi di qualità e la continua ricerca di buone pratiche per offrire il maggiore grado di affidabilità possibile agli enti e ai partner coinvolti.

Fin dalla nascita, nel 1999, Camelot ha rappresentato un’esperienza innovativa, generando una crescita continua e costante. Oggi vi lavorano oltre 150 persone (in maggioranza donne e di età compresa tra i 19 e i 45 anni) a cui si rivolgono percorsi di sviluppo professionale valorizzando le attitudini di ciascuno a beneficio delle esigenze di tutti.

www.coopcamelot.org/