Download

Pubblicazioni

Integr-azione

“Integr-azione – Il punto di vista di cittadini, operatori e migranti, in immagini” – Il catalogo della mostra

Le quaranta foto che compongono la mostra e il catalogo sono il risultato di un progetto iniziato ad aprile e che ha visto coinvolti quattro gruppi di cittadini: due operatori dell’accoglienza, sei richiedenti asilo ospiti delle strutture situate nell’area Metropolitana di Bologna, tre cittadini critici e otto cittadini a favore del sistema di accoglienza. La mostra presenta quattro storie che, messe insieme, offrono un racconto che prende in considerazione i diversi punti di vista da cui si possono osservare i processi di integrazione, invitando lo spettatore a soffermarsi su aspetti positivi, propositivi e negativi, suggerendo piste di lavoro e spunti di riflessione.

download

L’accoglienza dei richiedenti asilo – Voci di operatori e ospiti con un vademecum giuridico

La pubblicazione è strutturata in quattro parti: la prima raccoglie testi di richiedenti asilo, ospiti nelle strutture di accoglienza del territorio bolognese, la seconda contiene le esperienze degli enti gestori, i numeri dell’accoglienza in Italia e a Bologna costituiscono la terza parte, mentre l’ultima è un vademecum giuridico sugli iter burocratico-giuridici per la richiesta di asilo.
[Edizioni Lai-momo 2015]

download

Tutta la vita in un foglio – Memorie di richiedenti asilo

Una selezione di 53 memorie di richiedenti asilo transitati in Italia tra il 2011 e il 2014, pensata per mettere davanti agli occhi del lettore alcune storie individuali di persone che sono state costrette a lasciare il proprio Paese per fuggire a situazioni di pericolo. La conoscenza delle storie di vita raccontate dagli stessi protagonisti può contribuire a decostruire alcuni degli stereotipi che gravano sul tema dell’asilo, dei rifugiati e dell’accoglienza.
[Edizioni Lai-momo 2014]

download

Africa e Mediterraneo n. 84 (1/16) – Sport e immigrazione

In questo dossier la sfida è andare oltre gli stereotipi, i luoghi comuni, ed esplorare le pratiche socio-culturali che informano il quotidiano dei migranti, con particolare attenzione ai legami sociali che si creano e si rigenerano nel tempo libero dedicato alla pratica sportiva. Diversi contributi analizzano criticamente iniziative sportive aperte alla diversità culturale, che si stanno sempre più affermando in un paese, l’Italia, in cui per decenni gli atleti stranieri o discendenti da stranieri sono stati interdetti dallo sport. D’altra parte, nel calcio contemporaneo, una delle industrie più floride del pianeta, ancora si innescano processi di minimizzazione e banalizzazione in occasione degli episodi di discriminazione e razzismo purtroppo ricorrenti.
download

Africa e Mediterraneo n. 82 (1/15) – Immigrazione: media e paura

Negli otto articoli del dossier il lettore può trovare una rassegna storico-critica delle campagne di comunicazione sociale in Italia, un’analisi della rappresentazione mediatica dell’arrivo dei richiedenti asilo, uno sguardo critico sulla “solidarietà cosmopolita” che si “performa” soprattutto sul “confine umanitario”, le reazioni degli intellettuali africani residenti in occidente nei confronti delle rappresentazioni stereotipanti della migrazione e uno studio sull’uso dei social media da parte dei rifugiati in Italia.

download

Africa e Mediterraneo n. 80 (1/14) – L’Italia e il Sistema europeo comune di asilo

Il dossier intende stimolare una riflessione approfondita sull’accoglienza e la protezione dei richiedenti asilo, un lavoro quotidiano che coinvolge diversi attori: governi, autorità locali, agenzie internazionali, ONG e privato sociale.
Al di là dei numeri e delle percentuali dei richiedenti asilo e della reale pressione nei vari Paesi europei, mediaticamente emerge il protagonismo dell’Italia che, trovandosi a dover gestire la frontiera con l’Africa, non sapendo prendere una posizione strategicamente coerente riguardo all’afflusso dei rifugiati in Europa, ha deciso di salvare le persone dalla morte in mare.

download

Video

Accoglienza: una scelta positiva – Bologna cares!

Abdou ed Emilia sono i protagonisti del video di animazione realizzato da Bloomik e Lai-momo per l’edizione 2016 di Bologna cares!, la campagna di comunicazione del Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR) del Comune di Bologna.
Accoglienza: una scelta positiva!, questo il titolo del video che racconta come le storie di integrazione di richiedenti asilo possano prendere strade diverse a seconda che esista o meno un sistema di accoglienza strutturato e organizzato.
Quando viene offerta assistenza legale e sanitaria, quando si valorizzano l’insegnamento della lingua e l’istruzione, quando viene agevolata l’integrazione, si hanno ricadute positive sull’intera società, sia per chi accoglie che per chi è accolto.

Welcoming reception: a positive choice – Bologna cares!

Abdou and Emilia are the protagonists in the animated video made by Bloomik and Lai-momo for the 2016 edition of Bologna cares!, the communication campaign by the Protection System for Asylum Seekers and Refugees (SPRAR) in the town of Bologna.
Welcoming reception: a positive choice!, this is the title of the video which tells how the stories of integration of asylum seekers can take different paths depending on whether or not there is a structured and organised system of reception in place.
When legal and medical aid is offered, when language teaching and instruction are promoted, when integrations is facilitated, there are positive repercussions for the whole of society, both for those who receive and for those who are received.

Calcio d’inizio – Bologna Cares!

Il progetto SPRAR del Comune di Bologna, attraverso la collaborazione con numerose associazioni del territorio, sostiene il coinvolgimento dei richiedenti asilo in attività sportive, per favorirne l’integrazione.
In questo video, realizzato all’interno della campagna di comunicazione Bologna cares! i protagonisti sono i giocatori del Papa Giovanni Football Club, una squadra di calcio nata all’interno di un centro di accoglienza in provincia di Bologna.
Li abbiamo incontrati nel centro e poi li abbiamo seguiti ai Mondiali Antirazzisti, dove hanno preso parte al torneo, insieme a numerose altre squadre.

Pregiudizi al Tappeto – Bologna cares!

A Bologna l’accoglienza dei richiedenti asilo e rifugiati valorizza il coinvolgimento dei beneficiari in attività di volontariato, culturali e sportive. Lo sport è promosso quale sostegno ai percorsi di inserimento nel tessuto sociale.
Il progetto SPRAR del Comune di Bologna promuove da molti anni la collaborazione con numerose realtà sportive del territorio.
In questo video i protagonisti sono Oumar e Ahmed, rispettivamente impegnati nella boxe e nella thai boxe e che si allenano presso la Palestrina Popolare del Centro di accoglienza Beltrame.

Kick off – Bologna cares!

The SPRAR project run by the Municipality of Bologna, in collaboration with various local associations, supports the involvement of asylum seekers in sporting activities as a means of fostering their integration.
In this video, put together as part of the communication campaign Bologna cares!, the protagonists are the players of the Papa Giovanni Football Club, a football team founded in a reception centre in the Bologna region.
We met up with them at the centre and later followed them to the Modiali Antirazzisti (Anti-Racist World Cup), where they took part in the tournament along with several other teams.

Knock out prejudices – Bologna cares!

In Bologna the reception of asylum seekers and refugees promotes the involvement of charities carrying out volunteer cultural and sporting activities. Sport supports and stimulates the journey of integration into the social fabric of Bologna.
For many years the SPRAR project run by the Municipality of Bologna has been promoting collaboration with numerous local sporting organisations.
In this video, put together as part of the communication campaign Bologna cares!, the protagonists are Ahmed and Oumar who are both involved in Thai boxing and boxing and who train at the Palestrina Popolare gym in Bologna.

Laboratorio di giornalismo con richiedenti asilo – Bologna è una città accogliente?

In questo breve servizio Yaso e Emmanuel, due richiedenti asilo ospiti in due strutture di accoglienza di Bologna, chiedono ai cittadini che cosa pensano della loro città: Bologna è una città accogliente?
Il servizio fa parte del laboratorio “Temporary Journalist”, realizzato all’interno della campagna di comunicazione Bologna cares! 2016, in collaborazione con TRC, che per qualche giorno ha ospitato Yaso e Emmanuel nella loro redazione.

Laboratorio di giornalismo con richiedenti asilo – Interviste ai giorcatori del Bologna FC

I richiedenti asilo che hanno partecipato a “Temporary Journalist”, il laboratorio di giornalismo realizzato all’interno della campagna di comunicazione Bologna cares! 2016 hanno intervistato tre giocatori del Bologna FC: Amadou Diawara, Ibrahima Mbaye, Saphir Taider. Il servizio è stato ideato e prodotto in collaborazione con la redazione di Nettuno TV.

Richiedenti asilo parlano del cricket a Bologna

I richiedenti asilo che hanno partecipato a “Temporary Journalist”, il laboratorio di giornalismo realizzato all’interno della campagna di comunicazione Bologna cares! hanno realizzato questo servizio sul cricket, in collaborazione con la redazione di Nettuno TV.

Spot campagna 2015 – Oggi come allora: chi chiede rifugio?

Un rifugiato è una persona che ha dovuto lasciare tutto e cercare protezione in un altro paese per salvaguardare i propri diritti e la propria vita. Succede ora, ma è successo tante volte in passato, anche per donne e uomini che hanno segnato il loro tempo, come Dante, Chopin, Einstein, Rita Levi Montalcini, Miriam Makeba, Hannah Arendt…
Questo spot è stato ideato assieme a giovani richiedenti asilo per illustrare il tema della campagna Bologna cares! 2015: oggi come allora, chi chiede rifugio?

Advert 2015 campaign – Refugees of today and yesterday

A refugee is someone who has had to leave everything and seek protection in another country in order to safeguard their rights and their life. It is happening now, but it has occurred so many times in the past, even for men and women who marked their time, like Dante, Chopin, Einstien, Rita Levi Montalcini, Miriam Makeba, Hannah Arendt…
This advert was created together with young asylum seekers to illustrate the issue of the Bologna cares! 2015: Refugees of today and yesterday.