Notizie ed eventi di Bologna cares!

La Settimana d’azione contro il razzismo a Bologna

Il 21 marzo, in occasione della “Giornata internazionale per l’eliminazione della discriminazione razziale” si è tenuta presso la Casa di Quartiere Katia Bertasi, la presentazione dei risultati del secondo anno di lavoro dello Sportello antidiscriminazioni del Comune di Bologna pubblicati all’interno del Rapporto dell’Osservatorio 2023. Il Rapporto – curato da COSPE – combina un’analisi qualitativa e quantitativa delle segnalazioni di discriminazione registrate dallo Sportello nel periodo tra il 1° novembre 2022 e il 31 dicembre 2023, con approfondimenti su temi correlati come le microaggressioni, la profilazione razziale e la crisi abitativa, a partire da casi concreti affrontati. L’evento, organizzato dall’Associazione Africa e Mediterraneo in collaborazione con le altre associazioni della rete SPAD, ha visto un primo momento di approfondimento e riflessione sul contesto attuale, sui risultati raggiunti e sulle sfide future. A seguire, il rapper e attivista Amir Issaa ha incontrato gli studenti e le studentesse di due scuole medie di Bologna che hanno partecipato al progetto “Le immagini dell’Accoglienza” realizzato da Dry-Art e Black History Month.

L’evento ha ricevuto il supporto dell’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali – UNAR nell’ambito della XX Settimana di azione contro il razzismo che si è tenuta dal 18 al 24 marzo all’interno della quale è stato realizzato anche l’evento “HERitage – Narrazioni di decolonizzazione e femminismi” da MondoDonna Onlus e Àlàáfíà – Aps che hanno promosso un ciclo di eventi dedicati alla lotta attiva contro il razzismo. Insieme a esperte, scrittrici, intellettuali e attiviste, sono stati esplorati i linguaggi, le culture e i femminismi afrodiscendenti, promuovendo forme concrete di resistenza e lotta. Nella giornata del 18 marzo si è tenuto il laboratorio di formazione “Linguaggio e Rappresentazione” rivolto al personale del settore socio-educativo e assistenziale; il 22 marzo, durante l’incontro “Geografia dei sé – Femminismi e intersezionalità”, le relatrici hanno accompagnato il pubblico in un percorso di scoperta dell’intersezionalità nelle lotte e negli scritti delle femministe afrodiscendenti. A seguire, il laboratorio “Decostruire il linguaggio, ricostruirsi nelle parole”, ha stimolato una riflessione sul concetto di linguaggio, condivisione e sensibilità collettiva.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
X