Bologna si prende cura: tre giornate dedicate al welfare cittadino

Durante “Bologna si prende cura” si terrà un incontro di riflessione e discussione sulle sfide dell’accoglienza dei migranti

Saranno Monica Brandoli, responsabile del Servizio Contrasto alla Grave Emarginazione Adulta e Annalisa Faccini, dirigente del Servizio Protezioni Internazionali di ASP Città di Bologna a introdurre il convegno dedicato al tema dei servizi messi in campo dalla Città metropolitana di Bologna per far fronte al contrasto alla grave emarginazione e per il sostegno ai migranti.

Dal 28 febbraio al 2 marzo si terrà a Bologna
una manifestazione dedicata al tema del welfare

Bologna si prende cura. I tre giorni del welfare” è il titolo dell’evento pensato per offrire alla cittadinanza un’occasione per conoscere da vicino i servizi, le buone pratiche e i progetti promossi dal Comune di Bologna e realizzati in sinergia con le istituzioni e gli attori sociali presenti sul territorio metropolitano.
L’idea da cui prende origine la tre giorni è quella di raccontare alla città la qualità del welfare – sociale, sanitario, educativo, abitativo e culturale – e la sua storia, nonché le sue prospettive future. Durante la manifestazione saranno presenti uno stand Bologna cares!, uno dedicato al progetto Vesta e sportello informativo del Servizio Protezioni Internazionali.

Il programma della tre giorni

Il programma, che sarà presto on line sul sito e sulla pagina Facebook del comune, prevede oltre 50 eventi tra convegni con ospiti internazionali, seminari e workshop, mostre, spettacoli, proiezioni, passeggiate di quartiere, laboratori con i cittadini. Le diverse iniziative si terranno in vari luoghi della città, da Palazzo Re Enzo all’aula Magna di Santa Lucia e l’ingresso sarà libero e gratuito, nel limite dei posti disponibili.

Attraverso un apposito form, inoltre, è possibile iscriversi ai convegni:

Per informazioni

Segreteria Organizzativa, itregiornidelwelfare@comune.bologna.it