#NeverMoreFreezing: la Giornata mondiale del Rifugiato 2020

Forse arrivo tardi o è presto? Forse non c’è tempo o c’è solo tempo, aspettare e ancora aspettare e sempre in vano? O forse il mio aspettare è contrattempo, pena sottilissima, insidia di un ordine mal guidato e a destiempo?

Arturo Serrano Plaja (1964)

La pandemia ha provocato in tutti noi uno stato di attesa, uno stato di freezing, che ci ha visto bloccati in un esilio del qui e ora, per la prima volta forse, non principali autori del nostro quotidiano.

Questa esperienza ci avvicina a tutte quelle persone che si trovano bloccate in un presente congelato fatto di attese. Sono i/le richiedenti asilo, titolari di protezione internazionale che arrivano in Italia e vivono nei progetti di accoglienza e integrazione dei territori.

Queste persone, prima di poter essere nuovamente artefici dei loro futuri, sperimentano lo stesso aspettare, che è spesso sensazione di impotenza, di esilio, di emarginazione, di solitudine.

#NeverMoreFreezing è l’hashtag che accompagnerà la Giornata mondiale del Rifugiato 2020, per ricordarci di coloro che trascorrono il loro quotidiano senza tempo e spazio, spesso in solitudine.

Asp Città di Bologna e il Comune di Bologna in collaborazione con Bologna cares! e con i gestori del Progetto metropolitano di Bologna SIPROIMI (Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e per i minori stranieri non accompagnati), la Città Metropolitana di Bologna e i Comuni che hanno aderito al progetto, Caritas Bologna, organizzano e promuovono un concorso artistico che sarà trasmesso con un evento in streaming, nella giornata del 20 giugno 2020 da Bologna.

L’evento si inserisce all’interno delle iniziative di divulgazione e sensibilizzazione dei temi dell’accoglienza e integrazione che attraversano i progetti SIPROIMI del territorio di Bologna.

Il concorso intende raccogliere proposte artistiche che sappiano cogliere questo messaggio e far vivere l’attesa, l’impressione di esilio, il comune desiderio di rinascita: aspettiamo video con suoni, corpi e voci per dare pensiero e sostanza a questi diversi, ma oggi convergenti spazi di freezing.

L’iscrizione è gratuita: durante l’evento streaming verranno trasmessi i video vincitori selezionati dalla giuria.

A questo link potete trovate il bando completo:

http://www.comune.bologna.it/news/nevermorefreezing-call-artisti-giornata-mondiale-rifugiato-2020

Qui invece trovate il modulo di iscrizione:

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSc6zc-ZSBLC2Sy0SRLzWOFwNNFJ5nGZqwzVc3Xy2u5mUMeRFw/viewform